L'olio WASTX - e perché l'olio usato è uno dei maggiori problemi ambientali del mondo

Era un po 'silenzioso intorno a noi negli ultimi mesi. Ma vogliamo rimanere fedeli al nostro credo e parlare solo quando abbiamo qualcosa da dire: troppo pieno è l'etere digitale con informazioni irrilevanti. Così mentre continuiamo silenziosamente a lavorare sulla nostra tecnologia per la lavorazione dalla plastica all'energia, abbiamo parallelamente dedicato a noi stessi un altro problema - e lo abbiamo risolto.


Ogni giorno, il mondo consuma milioni di barili di greggio 80 e aumenta. Tuttavia, la produzione di beni di consumo di carburante o di plastica, così come il funzionamento dei motori a combustione interna per i trasporti, l'energia e l'industria lascia un invisibile e in gran parte ignorati pista: oli usati. Mentre nei paesi industrializzati come la Germania esistono restrizioni più o meno chiari e controllati sullo smaltimento di tali sostanze pericolose, che forniscono nella stragrande maggioranza del mondo un problema irrisolto e diventano fino al 95% semplicemente drena, foresta, l'acqua e la natura selvaggia smaltito - un problema ambientale appena notato e gigantesco!

Le stime American Petroleum Institute che è contaminato da un solo litro di olio usato, la quantità di acqua a un milione di litri. [Easy-Tweet Tweet = "in tutto il mondo producono stime annuali 25 milioni di tonnellate di oli usati, che in tal modo contaminare fino a 25 miliardi di tonnellate di acqua." Utente = hashtag "biofabbrica" ​​= "biofabbrica, wastx, cleantec, wastetoenergy" template = "dark"] Per confronto: Tutte le persone del pianeta hanno bisogno di circa 8 miliardi di tonnellate di acqua potabile all'anno. Quindi si può capire che ci sono gruppi di ricerca che mettono il problema degli oli usati con il problema dell'acqua potabile allo stesso livello.

Inoltre, l'energia di questi 25 milioni di tonnellate di olio usato sarebbe sufficiente per i paesi energicamente più deboli del mondo 85, permanentemente, stabili e poco costosi per fornire energia (Fonte: CIA Factbook 2017, Link alla panoramica del paese). Paesi in cui spesso non è disponibile o non è disponibile solo energia insicura. Con gli effetti noti sull'industria e quindi la prosperità della popolazione.

Solo nelle Filippine, secondo uno studio del Dipartimento dell'Energia, il 95% della produzione annuale di 240 milioni di litri di olio usato viene incenerito o sepolto, finendo così nei fiumi, nelle falde acquifere e nell'oceano. Promuovono l'effetto serra, distruggono interi ecosistemi, si nutrono di bestiame e pesce e costituiscono la base per un intero arsenale di malattie. L'esempio delle Filippine può essere trasferito a quasi tutti i paesi in via di sviluppo ed emergenti. Questo mostra quali dimensioni del problema stiamo parlando ed è sorprendente che questo argomento non sia più chiaro in pubblico.

Ci siamo testimoni di come i pescatori del Delta dell'Orinoco, una delle ultime aree naturali di foresta pluviale in Venezuela, l'olio motore delle loro barche abließen nel fiume, mentre le loro mogli una decina di metri a valle stavano lavando i vestiti ei bambini facevano il bagno nel fiume. Questo esempio mostra che davanti a noi non c'è solo un problema tecnico, ma soprattutto un sacco di lavoro educativo. Andiamo per questo.

La soluzione

Sulla base del nostro processo centrale di conversione della plastica in carburante, abbiamo quindi sviluppato un impianto negli ultimi 12 mesi per ricostruire gli oli usati utilizzando un processo completamente nuovo. Questo produce combustibili puliti e quindi energia. I residui contenuti e separati nell'olio usato solitamente non superano il 20% dell'olio di scarico introdotto e possono essere smaltiti in modo convenzionale. Grazie al suo basso costo e al design compatto, le unità possono essere utilizzate in qualsiasi luogo: villaggio, smaltimento dei rifiuti o nave di navigazione.

Una singola unità può elaborare fino a 1.000 litri di olio usato al giorno, fornendo energia sufficiente per alimentare in modo affidabile le famiglie 200 fino a 24 al giorno. Un litro di olio usato gira intorno ai litri 0,8 di carburante riutilizzabile. In combinazione con i generatori opzionalmente disponibili e appositamente sviluppati, questi sistemi potrebbero in futuro fornire energia stabile a intere aree del paese e quindi convertire un problema in una soluzione.

I potenziali clienti come le compagnie aeree, i porti, i comuni o le imprese di smaltimento dei rifiuti beneficiano di numerosi vantaggi rispetto alle raffinerie di grandi dimensioni:

  1. Le piante sono dove vengono generati i rifiuti. Un trasporto costoso e dannoso per l'ambiente degli oli usati come precedentemente soppresso.
  2. Attraverso il processo speciale, i tipi più diversi di oli usati possono essere lavorati miscelati. Il pre-smistamento o disidratazione viene eliminato, il combustibile risultante può essere facilmente convertito in energia o, a seconda della qualità, venduto come combustibile.
  3. Il rispetto di tutti gli standard ambientali tedeschi garantisce gas di scarico puliti, funzionamento sicuro e conformità ai più elevati standard di sicurezza, nonostante il design compatto.
  4. Attraverso un sistema di licenze unico, il materiale di scarto diventa una materia prima altamente redditizia, con un supporto illimitato da parte del produttore.
  5. Tutti i sistemi sono completamente automatizzati, monitorati online e controllati dal cliente in tempo reale online e tramite app. I costi di supervisione e monitoraggio sono ridotti al minimo e il supporto globale garantisce il funzionamento stabile e redditizio del sistema.
  6. Su richiesta sono disponibili stazioni di rifornimento, generatori o altre opzioni, nonché sistemi di fatturazione per coloro che portano l'olio usato all'impianto.

Pertanto, per la prima volta esiste un sistema completo per il trattamento olistico e sostenibile degli oli usati di tutte le origini da un'unica fonte. Economico, altamente automatizzato, facile da usare e pronto all'uso.

Andiamo

Già nelle prime settimane dopo la pubblicazione interna del progetto abbiamo ricevuto richieste da tutte le parti del mondo. Dall'Etiopia alla Cina, all'Arabia Saudita, agli Stati Uniti, all'Australia e all'Indonesia, fino alla Serbia, al Qatar e sì, alla Germania. Il nostro compito ora è di costruire una produzione di massa stabile, compreso un sostegno efficiente e di garantire che la risorsa di oli usati sia percepita come una fonte di materie prime, proprio come i rifiuti di plastica, piuttosto che come un problema. Solo in questo modo è possibile conciliare esigenze ecologiche ed economiche.

Ma almeno altrettanto importante: dobbiamo sensibilizzare le società per questo problema finora non illuminato e tutti insieme. Finché nessuno conosce la portata del problema del petrolio, nessuno inizierà con la soluzione. Per fare ciò, aumenteremo la consapevolezza della questione alle convention e alle riunioni globali e abbiamo bisogno del vostro aiuto: condividere il messaggio per attirare l'attenzione. Ciò ha funzionato sui CFC, funzionerà sui cambiamenti climatici e potrebbe funzionare sugli oli usati e sui rifiuti di plastica. Sii lì!